notizie

 

Mazda chiude l’anno fiscale con vendite stabili in Europa

  • L’Europa è la seconda regione per vendite nell’anno fiscale concluso
  • Previsioni non dichiarate per l’anno fiscale 2021 per l’incertezza del contesto economico

Mazda Motor Corporation ha reso noti oggi i dati globali di vendita e i risultati economici dell’intero anno fiscale conclusosi martedì 31 marzo, con un totale di 1.419.000 unità vendute in tutto il mondo.

Nella maggior parte delle regioni, la pandemia COVID-19 ha avuto un impatto sostanziale sull’andamento delle vendite. Sia in Giappone che in Nord America, le vendite sono diminuite del 6% su base annua, rispettivamente con 202.000 e 397.000 unità vendute. In Cina, le vendite sono scese su base annua del 14%, a 212.000 unità.

Dopo un buon inizio, e nonostante l’impatto dell’epidemia di coronavirus durante il quarto trimestre, le vendite nella regione europea* sono state quasi al livello dell’anno fiscale precedente. Nei dodici mesi sono state vendute 264.000 unità, mantenendo stabile all’1,4% la quota di mercato Mazda in Europa.

Akira Marumoto, Presidente di Mazda Motor Corporation, ha dichiarato: “Mazda continua ad avere successo in Europa, in particolare con i nostri due modelli di nuova generazione, la Mazda3 e la Mazda CX-30. Nonostante l’attuale pandemia, Mazda Europa ha fornito un contributo significativo alla nostra attività nel corso dell’ultimo esercizio finanziario e restiamo pienamente impegnati verso l’Europa e la nostra rete di concessionari; non vediamo l’ora di lanciare su questo mercato entro la fine dell’anno il nostro primo veicolo totalmente elettrico, la Mazda MX-30”.

Considerando l’aumento degli investimenti nello sviluppo di nuove tecnologie e le misure volte a migliorare profitti unitari, mix e costi, le performance di vendita di Mazda durante l’anno fiscale hanno portato a ricavi per 3.430,3 miliardi di ¥ (28,3 miliardi di €**), con un conseguente profitto di ¥ 43,6 miliardi (€360 milioni**) e un utile netto di ¥ 12,1 miliardi (€100 milioni**). Gli azionisti Mazda riceveranno un dividendo annuale di ¥35 per azione.

L’effetto della pandemia COVID-19 sulla domanda dei clienti, sulle catene di approvvigionamento e sulla produzione di veicoli non può essere stimato con il solito livello di certezza. Di conseguenza, Mazda ha deciso di non quantificare le previsioni sugli utili e sui dividendi per l’anno fiscale che si concluderà a marzo 2021 e continuerà a valutare l’impatto sulla propria attività e ad annunciare più avanti le proprie previsioni finanziarie, monitorando attentamente e costantemente il contesto del mercato.

*  Russia compresa
** Fonte: Risultati di bilancio consolidati di Mazda Motor Corporation per l’anno fiscale terminato il 31 marzo 2020; i valori in Euro sono stati calcolati al tasso di cambio €1 = ¥121

 

Articoli relativi

Forti vendite per Mazda in Europa

  • L’Europa è la regione con le maggiori vendite per Mazda nei primi nove mesi dell’anno fiscale
  • L’Italia registra un eccezionale aumento del 36% delle vendite in tutti i canali e del 44% nel privato
  • Il lancio dei modelli e delle tecnologie di nuova generazione contribuiscono all’aumento dei volumi